Semaglutide per dimagrire: le pillole sono efficaci come le iniezioni contro il diabete e lobesità- Corriere it

Semaglutide per dimagrire: le pillole sono efficaci come le iniezioni contro il diabete e lobesità- Corriere it

A causa di questo suo nuovo utilizzo, però, purtroppo le scorte di semaglutide si sono ridotte notevolmente, tanto da risultare introvabile in alcune zone, scatenando l’allarme dell’Aifa (Agenzia Italiana del Farmaco). L’ipoglicemia può manifestarsi quando il farmaco è assunto insieme a insulina o a una sulfanilurea.Ha effetti collaterali seri? Durante l’uso di agonisti del GLP-1 è stata osservata pancreatite acuta, per cui in caso di pancreatite il farmaco deve essere interrotto.Provoca effetti indesiderati o fastidiosi? L’uso dei GLP-1 agonisti può essere associato a reazioni avverse gastrointestinali come nausea, vomito e diarrea.In poco più del 10% dei pazienti trattati negli studi clinici si è osservato un aumento della frequenza cardiaca da 1 a 10 battiti al minuto. Semaglutide è un analogo del GLP-1, con un’omologia di sequenza del 94% rispetto al GLP-1 umano.

quando ne è indicato l'uso

Il caso inglese ha visto il NICE autorizzare una nuova versione più concentrata di SEMAGLUTIDE per la riduzione del peso corporeo fino al 15-20%. Wegovy è già autorizzato e utilizzato come dimagrante negli Stati Uniti, in Australia, in Danimarca e in Norvegia. Questo abuso è stato alimentato dalle dichiarazioni di alcune celebrità di Hollywood, tra cui Elon Musk, ed è https://rybelsus-per-dimagrire.clubeo.com/ un fenomeno che sta mettendo a rischio la disponibilità del farmaco per i pazienti che ne hanno bisogno. A inizio novembre 2023 ha anche fatto scalpore la vicenda di Trish Webster, una cinquantaseienne australiana morta per un disturbo gastrointestinale. La donna aveva assunto sia Ozempic® sia Saxenda® per 5 mesi, per perdere peso in vista del matrimonio della figlia.

Confezioni e formulazioni di Rybelsus disponibili in commercio:

Tra gli effetti collaterali più diffusi si segnalano nausea e disidratazione, ma anche stanchezza, mal di testa e malessere generale. Come accennato, il farmaco non è l’unico a contenere il principio attivo considerato un booster per il dimagrimento. La Semaglutide è infatti contenuta in dosi più elevate in un farmaco chiamato Wegovy. Inoltre, aiuta chi soffre di diabete e malattie cardiache correlate a ridurre il rischio di eventi cardiovascolari come ictus o infarto. Infatti, è stato dimostrato che il principio attivo è in grado di ridurre l’emoglobina A1C, un dato che misura l’andamento della glicemia nel tempo. Il dimagrimento dipende infatti proprio dal suo principio attivo, chiamato Semaglutide, che è stato approvato negli Stati Uniti dalla FDA (Food and Drug Administration) a scopo dimagrante e quindi inserito anche in altri farmaci.

  • Il GLP-1 è coinvolto nella regolazione del glucosio e dell’appetito, stimolando la secrezione di insulina e inibendo la secrezione di glucagone.
  • Gli effetti sulla perdita di peso dovrebbero essere valutati periodicamente, insieme a possibili effetti collaterali.
  • L’Ozempic è una soluzione a base di Semaglutide da iniettare nell’addome, disponibile nei dosaggi da 0,5 milligrammi, 1 milligrammo o 2 milligrammi.
  • Rispetto a placebo la riduzione media del peso corporeo dopo 2 anni di terapia è stata di circa 4 kg.Si sono osservate riduzioni significative della pressione arteriosa sistolica quando semaglutide iniettivo è stato utilizzato in associazione a antidiabetici orali o insulina basale.
  • Nel caso di questo medicinale, i più comuni sono nausea, diarrea o stipsi e cefalea, mentre più rare sono le reazioni allergiche, l’infiammazione della colecisti e la pancreatite acuta.

Ma la tentazione di perdere qualche taglia senza faticare sembra avere avuto spesso la meglio. I farmaci in questione hanno diversi nomi commerciali, legati anche alla diversa indicazione terapeutica (antidiabetici o anti-obesità). A prescindere dal branding, si tratta di analoghi dell’ormone Glp-1, una sostanza prodotta normalmente dal nostro organismo che ha diversi effetti, tra cui i principali sono promuovere la produzione di insulina dopo i pasti, e inibire quella del glutadione, un suo antagonista.

Sovradosaggio da Semaglutide

Per acquistare questi medicinali, è necessario la presentazione di ricetta medica ripetibile (RR); trattandosi di farmaci classificati in fascia A, il loro costo può essere rimborsato dal Servizio Sanitario Nazionale (SSN). Vi autorizzo al trattamento dei miei dati per ricevere informazioni promozionali mediante posta, telefono, posta elettronica, sms, mms e sondaggi d’opinione da parte di RCS Mediagroup S.p.a. Ferma restando l’importanza di seguire scrupolosamente tutte le indicazioni fornite dal medico, di seguito riporteremo al solo fine illustrativo i dosaggi di liraglutide solitamente impiegati in terapia. Indipendentemente dall’indicazione per la quale è necessario ricorrere all’uso della liraglutide, il principio attivo deve essere somministrato per via parenterale e, più precisamente, per via sottocutanea. Il farmaco viene somministrato una volta alla settimana, se possibile nello stesso giorno ogni settimana, ma indipendentemente dai pasti. La somministrazione del farmaco NON sostituisce la dieta eil programma di esercizio fisico raccomandati dal medico, che devono quindi essere continuati regolarmente.

  • «Nei mesi di febbraio-marzo c’è stata una certa criticità, ma ora il farmaco è disponibile per i pazienti diabetici che ne hanno necessità.
  • SEMAGLUTIDE è un analogo del GLP-1, un ormone della sazietà prodotto dalle cellule L dell’intestino tenue e del colon quando viene ingerito cibo.
  • Se utilizzata da persone con pochi chili in più c’è il rischio che la semaglutide sopprima del tutto l’appetito e che si perda del tessuto adiposo in parti del corpo dove non andrebbe perso” commenta la dottoressa Asteria.
  • Nel primo studio sono state monitorate per 16 settimane 667 persone obese o sovrappeso con almeno una malattia correlata, ma non il diabete.

Intanto la ricerca va avanti e, come ha spiegato Enzo Nisoli dell’Università di Milano durante l’ultimo congresso della Società Italiana di Farmacologia, «ci sono prospettive promettenti per altri farmaci». Una delle parti del corpo dove si tende a perdere tessuto adiposo usando la semaglutide sono le guance. Proprio per questo motivo, è sempre più utilizzata l’espressione “faccia da Ozempic” o “faccia da semaglutide” per indicare l’aspetto smunto e che evidenzia la perdita di elasticità della pelle del viso tipica di chi utilizza tale farmaco.

Il farmaco che rimanda l’appuntamento col diabete

Si usano nel trattamento del diabete di tipo 2 e dell’obesità, ma il loro effetto dimagrante li ha resi celebri e per questo molti li acquistano anche senza prescrizione. Il forte interesse per questi farmaci è un problema per i pazienti che non ne possono fare a meno e per i quali la domanda in eccesso sta causando difficoltà di rifornimento delle famacie. Ma problemi altrettanto seri potrebbero insorgere in chi li usa senza aver consultato un medico, per i possibili rischi ed effetti avversi. I pazienti, che hanno osservato una dieta e hanno ricevuto consulenze sullo stile di vita adeguato per perdere peso, sono stati suddivisi in due gruppi, uno dei quali ha ricevuto un’iniezione settimanale di semaglutide per 16 mesi.

  • È stato approvato dalle autorità regolatorie in seguito a studi clinici che ne hanno dimostrato l’efficacia nel migliorare il controllo glicemico nei pazienti diabetici.
  • Negli Stati Uniti, alla dose di 2,4 mg alla settimana è invece indicato per il trattamento dell’obesità un altro farmaco a base di semaglutide, il cui nome commerciale è Wegovy.
  • Nessuna di queste persone, provenienti da 16 paesi di tutto il mondo, era già malata di diabete, e il loro problema riguardava soltanto l’obesità.
  • «Ora, almeno in Italia, il farmaco si trova senza problemi» spiega a Focus.it Graziano Di Cianni, Direttore U.O.C Diabetologia e Malattie Metaboliche di ASL Toscana Nordovest.